L’UNIBASKET CERCA CONFERME IN CASA DEL VASTO

[fbls]

Questo pomeriggio domenica di campionato per il Lanciano che dopo il weekend di pausa è atteso alla prima trasferta stagionale sul parquet del Vasto Basket. I ragazzi di coach Fabio Di Tommaso, reduci dalla bella vittoria interna colta contro il Termoli, nel match di apertura del torneo, (63 – 54 il finale) arrivano al confronto contro gli adriatici con l’obiettivo di trovare nuove conferme e di continuare nel processo di crescita e di amalgama, che in un gruppo giovane e rinnovato come quello frentano, sembra già essere a buon punto.

L’esordio casalingo ha già infatti dimostrato l’affidabilità e l’ottima integrazione nei meccanismi di gioco da parte di Balilli, Comollo e Lakic, con il balcanico che dopo un impatto un po’ “timido” nella prima fase di gioco, è cresciuto facendo valere il suo fisico e la sua tecnica anche nell’inedita veste di uomo-assist. Senza dimenticare il blocco dei riconfermati Munjic, Muffa, Maralossou e Kadjividi reduci da una prima stagione già vissuta insieme e chiamati in questa stagione ad essere da guida nei confronti dei nuovi giovani compagni.

L’avversario di turno è sicuramente di livello: il Vasto Basket del presidente Spadaccini è infatti accreditato da tutti gli addetti ai lavori come uno dei team meglio assortiti ed attrezzati del girone abruzzese-molisano di C Gold. A guidare i biancorossi dalla panchina c’è Sandro Di Salvatore, coach dalla grande esperienza e con trascorsi importanti a Campli ed Ortona che si affida in cabina di regia a due dei volti nuovi arrivati a Vasto, che portano il nome di Andrea Murolo, playmaker classe ’95 ex Benevento e Francavilla Fontana e di Sergio Rupil Del Risco, argentino classe’ 94 reduce dalla vittoria del Campionato di C Gold campano con la canotta di Ischia, che può rivelarsi elemento prezioso grazie alla sua duttilità che lo vede disimpegnarsi bene sia nel ruolo di play-guardia che in quello di ala. Ma il vero grande colpo messo a segno dal club aragonese porta il nome del lituano Symas Raupys, ala grande classe ’94 arrivato dal Pescara Basket di cui è stato uno dei leader e con cui la scorsa stagione, ha sfiorato di un soffio l’approdo in Serie B. Chiudono l’ideale quintetto di partenza dei padroni di casa, il pivot di 206 cm Gabriele Mirone ed il totem Luca Di Tizio, da dieci anni ormai in riva all’Adriatico: ad allungare poi le rotazioni ci sono tantissimi giovani tra cui l’ala Giovanni Peluso ed il centro Luca Marchesani.

– Arbitrato l’incontro i signori Andrea Marianetti di San Giovanni Teatino (Chieti) e Marzia Di Tommaso di Pescara.

(Visto 1 volte oggi)

ALTRE NOTIZIE SU LANCIANO24.it

Cronaca

Primo Piano

Primo Piano

Primo Piano

Cronaca

Cronaca